Lo shock causato dalla pandemia Covid-19 ha determinato anche nell’immobiliare cambiamenti di certo importanti ma, nella maggior parte dei casi, ha solo accelerato processi di trasformazione già in atto. Ha rappresentato, in sostanza, una sorta di catalizzatore che ha rafforzato il trend di crescita della Logistica e del Residenziale e ha esacerbato l’incertezza legata al Retail; gli Hotel hanno invece subìto un brusco stop, ma sono destinati ad una ripresa rapida col progressivo risolversi della crisi sanitaria; per quanto riguarda gli Uffici, la crisi ha fatto sorgere diversi interrogativi su configurazione, dimensionamento e qualità degli spazi ma questa rimarrà comunque la principale asset class del mercato immobiliare italiano.

Il 2020, nei numeri, ha visto un calo del volume degli investimenti sull’anno precedente del 29%, raggiungendo € 8,8 miliardi di transazioni immobiliari commerciali in Italia: in sostanza, dopo un 2019 da record, si ritorna ai livelli del 2018, su cui avevano pesato soprattutto l’incertezza politica e l’aumento dello Spread. Da notare il calo della quota di investimenti stranieri, passati dal 69% al 59% del totale. Non crediamo questo sia dovuto a un qualche motivo specifico di disaffezione nei confronti dell’Italia da parte degli investitori paneuropei quanto al fatto che l’attività di questi ultimi si è ridotta in tutta Europa causa Covid-19, mentre gli investitori locali domestici hanno addirittura aumentato il totale degli investimenti effettuati in Italia nel 2020 rispetto al 2019, probabilmente ritenendo il mercato nazionale più sicuro in un momento di incertezza. 

Per un approfondimento sulle singole asset class, scarica il report.

CBRE Italy Investor Intentions Survey 2021

La ricerca condotta su un significativo campione di investitori istituzionali nazionali e internazionali per comprendere le strategie di investimento nel 2021.

CBRE Italy Occupier Survey 2021

La ricerca condotta su un significativo campione di top manager di importanti aziende operanti in diversi settori, per comprendere i trend sul mondo uffici per il 2021.