La nostra storia

 

Quella che oggi è CBRE nasce a San Francisco nel 1906. Negli anni ‘40, l’azienda, che in seguito assumerà la denominazione CB Commercial, cresce fino a diventare uno dei più importanti provider di servizi dedicati al Real Estate negli Stati Uniti occidentali. Negli anni ‘60 e ‘70, l’azienda è quotata in borsa, ampliando il portafoglio di servizi e la copertura geografica fino a divenire un provider “full service” con una presenza sempre più radicata negli Stati Uniti.

Il traguardo successivo coincide con l’anno 1989, quando i dipendenti e altri investitori rilevano le attività dell’azienda per dare vita a CB Commercial. Negli anni '90, CB Commercial cresce rapidamente consolidando la presenza e le competenze a livello mondiale per soddisfare le esigenze dei clienti. L’azienda rileva una serie di società leader nella gestione degli investimenti (Westmark Realty Advisors, ora CBRE Global Investors, 1995), società di mutui ipotecari (L.J. Melody & Company, 1996) e nell’amministrazione di immobili ed edifici aziendali, nonché nei mercati finanziari e nella gestione di investimenti (Koll Real Estate Services, 1997).

CB Commercial raggiunge una significativa espansione globale con l'acquisizione, nel 1998, di REI Limited, la divisione internazionale di Richard Ellis, fondata a Londra nel 1773. È in questa occasione che la società assume il nome di CB Richard Ellis, o CBRE.

Poco tempo dopo CBRE annuncia l'acquisizione della società londinese Hillier Parker May & Rowden, uno dei principali fornitori di servizi immobiliari nel Regno Unito. Grazie a tale crescita, CBRE diventa la prima società di consulenza immobiliare con una piattaforma capace di fornire servizi integrati – attraverso una società posseduta e gestita pubblicamente – nelle principali capitali finanziarie mondiali.

Nel 2003 CBRE rileva Insignia Financial Group, divenendo la principale società di Real Estate a New York e Londra. Nel giugno 2004, CBRE viene quotata alla Borsa di New York e viene inserita nell’S&P 500 nel 2006.

Alla fine del 2006, CBRE acquisisce la Trammell Crow Company, creando un’azienda di servizi immobiliari con dimensioni, raggio d’azione e offerta di servizi senza precedenti. CBRE diviene così leader mondiale nella fornitura di servizi di outsourcing per i principali utilizzatori di immobili, come corporation, aziende sanitarie e istituzioni pubbliche. Secondo l’International Association of Outsourcing Professionals, CBRE è il primo provider di servizi di outsourcing rivolti al Real Estate.

Nel 2011, CBRE diviene leader in un altro importante segmento di mercato, rilevando gran parte delle attività di gestione degli investimenti immobiliari della società olandese ING Group, N.V. Dall'acquisizione nasce un'impresa con un portafoglio di immobili in gestione pari a circa 90 miliardi di dollari statunitensi. Lo stesso anno, la società assume la denominazione di CBRE Group Inc. per armonizzare l’identità aziendale con la crescente popolarità del brand.

Nel 2013, CBRE potenzia sensibilmente la propria piattaforma di servizi di outsourcing per gli utilizzatori di immobili in Europa con l'acquisizione di Norland Managed Services Ltd, il principale provider di servizi tecnici nel settore immobiliare nel Regno Unito e in Irlanda.

Nel 2015, CBRE rileva Global Workplace Solutions (GWS) da Johnson Controls. GWS è il principale provider mondiale di soluzioni integrate per facility management. Il fatturato complessivo supera per la prima volta i 10 miliardi di dollari statunitensi. CBRE ottiene inoltre il secondo posto (su 500 società) nella classifica, pubblicata da Barron’s, delle migliori società per performance e per fatturato.

Nel 2017, Forbes e Fortune nominano CBRE tra le America’s Best Employers for Diversity and Inclusion. Euromoney vota CBRE come consulente immobiliare globale dell’anno per la sesta volta di seguito.

Nel 2018, CBRE cambia simbolo in “CBRE.” alla Borsa di New York. CBRE raggiunge la posizione #207 nella classifica Fortune 500 e lancia un provider di soluzioni per spazi flessibili, Hana. Per la prima volta, il fatturato complessivo supera i 20 miliardi di dollari.

Nel 2019, CBRE riorganizza la struttura globale in tre segmenti – Advisory Services, Global Workplace Solutions e Real Estate Investments. Fortune nomina CBRE Most Admired Real Estate Company: è il settimo anno consecutivo sulla lista. Per il sesto anno d seguito, CBRE è anche World’s Most Ethical Company e viene riconfermata, per la diciottesima volta, Top Real Estate Brand da The Lipsey Company. Raggiunge inoltre la posizione #15 nella Best U.S. Corporate Citizen di Corporate Responsibility Magazine e la posizione #146 nella classifica Fortune 500.



Cronologia

 

1773 – William Ellis avvia la propria attività di legale e perito a Londra. Qualche anno più tardi assume il nipote, Richard Ellis, come apprendista. La famiglia Ellis gestisce e amplia progressivamente l'azienda fino al 1938.

1906 – Negli Stati Uniti Colbert Coldwell fonda Tucker, Lynch & Coldwell a San Francisco, California.

1995 – Acquisizione di Westmark Realty Advisors. L’azienda espande le proprie capacità di gestione degli investimenti e assume il nome di CBRE Investors.

1996 – Acquisizione di LJ Melody & Co. L’azienda diventa un importante “originator” e “servicer” nel settore dei mutui ipotecari commerciali negli Stati Uniti. La società assume la denominazione CBRE Melody.

1997 – Acquisizione di Koll Real Estate Services. L’azienda diventa società leader nella gestione di immobili ed edifici aziendali.

1998 – Acquisizione delle operazioni di Richard Ellis al di fuori del Regno Unito. L’azienda assume la denominazione CB Richard Ellis. Operazioni in 29 paesi diversi. Acquisizione di Hillier Parker nel Regno Unito.

1999 – CBRE è presente in oltre 250 Paesi e sigla un accordo di partnership con Ikoma, affermando la sua presenza nel mercato giapponese.

2001 – Privatizzazione della società in seguito a un’operazione di “management buy-out”.

2003 – Acquisizione di Insignia. L’azienda diventa il principale provider di servizi nel settore, con attività principali a New York e Londra. Nasce CB Richard Ellis.

2004 – CBRE lancia un'offerta pubblica iniziale sulla Borsa di New York con la sigla "CBRE". I ricavi superano i 2 miliardi di dollari.

2005 – CBRE è inclusa nell’elenco Fortune 1000 posizionandosi al 676 posto ed entra nell'indice Russell 1000.

2006 – CBRE celebra il suo 100° anniversario ed è inserita nell’S&P 500. Acquisizione di Trammell Crow Company.

2007 – CBRE entra nell’elenco “50 Best in Class Companies” stilato da BusinessWeek e nell’elenco “100 Fastest Growing Companies” pubblicato da Fortune.

2008 – CBRE è il primo provider di servizi del Real Estate inserito nella classifica Fortune Best Companies 500.

2011– CBRE rileva le attività di gestione degli investimenti immobiliari di ING in Europa e in Asia e dei suoi titoli quotati. CBRE è la principale società di outsourcing nel settore immobiliare secondo l’IAOP e assume la denominazione CBRE Group, Inc.

2012 – CBRE è la prima società di servizi immobiliari classificata dalla International Association of Outsourcing Professionals tra le prime cinque aziende di outsourcing in tutti i settori.

2013 – CBRE rileva Norland Managed Services Ltd, principale fornitore di servizi tecnici per immobili nel Regno Unito e in Irlanda. L'acquisizione incrementa le attività di outsourcing da parte degli utilizzatori di immobili in tutta Europa. Per il secondo anno consecutivo, Euromoney nomina CBRE consulente immobiliare globale dell’anno.

2015 – CBRE rileva da Johnson Controls Global Workplace Solutions (GWS), il principale provider mondiale di soluzioni integrate per facility management. Il fatturato totale supera i 10 miliardi di dollari per la prima volta.

2016 – CBRE America occupa la 15ª posizione nella classifica “Best Employer” elaborata da Forbes. Fortune inserisce CBRE tra le “Most Admired Companies” nel settore immobiliare per il quarto anno consecutivo.

2017 – Euromoney vota CBRE consulente immobiliare globale dell’anno per la sesta volta di seguito. Forber e Fortune nominano CBRE top company per la diversity.

 

2018 – Per The Lipsey Company, CBRE è il miglior brand nel settore da 17 anni. L’azienda è inoltre citata tra le World’s Most Ethical Company per il quinto anno consecutivo e tra le Most Admired Company di Fortune per il sesto anno di seguito. CBRE cambia simbolo alla borsa di New York, diventando “CBRE”. Il fatturato totale supera i 20 miliardi di dollari per la prima volta.

 

2019 - Per il settimo anno consecutivo, CBRE è tra le Most Admired Company di Fortune. Per la sesta volta di seguito è inoltre tra l World’s Most Ethical Comany. Per The Lipsey Company, CBRE è il miglior brand nel settore per il diciottesimo anno di seguito. CBRE raggiunge la posizione #15 nella Best U.S. Corporate Citizen di Corporate Responsibility Magazine e raggiunge la posizion #146 nella classifica Fortune 500.