Collaborazione, tecnologia ed eleganza sono le parole chiave alla base del progetto di fit-out della nuova sede milanese di Olympus, azienda giapponese leader nel settore med-tech e pioniere dell’innovazione. Gli uffici, estesi su 935 metri quadri nell’area in continua evoluzione del Segreen Business Park di Segrate, sono stati progettati e gestiti dal team di Project Management di CBRE in un’ottica di ridefinizione degli spazi e riprogettazione degli ambienti basata su un più evoluto modo di pensare e lavorare.

La reception è il fulcro del progetto. Il bancone in corian sembra fluttuare sul pavimento, il pannello in vetro blu è un segno grafico su sfondo bianco, i dettagli metallici richiamano gli strumenti di precisione medicali, mentre il sistema di mensole tridimensionale è un omaggio alla visione dell’azienda, produttrice di sistemi di immagine 3D e 4K all’avanguardia. La zona di attesa si trasforma in area collaborativa di interazione e scambio, con una varietà di luoghi di aggregazione e lavoro in una cornice minimale di stampo nipponico dove si distinguono gli arredi di design italiano.

$name

Il concetto di ufficio singolo è stato abbandonato a favore del cosiddetto “office for a day”. Grazie alle scrivanie quadrate e all’assenza di arredi personali, le stanze possono essere usate sia dal singolo lavoratore sia per ospitare riunioni o piccoli gruppi di lavoro.

Le sale riunioni sono di diverse dimensioni per rispondere a tutte le esigenze. Una di queste è vetrata sui quattro lati; la sala accanto, adibita alla presentazione dei prodotti Olympus, è progettata con luci e finiture che evocano – sempre come omaggio all’identità dell’azienda - una sala operatoria del futuro. L’intero progetto segue le linee guida dettate dalla casa madre. In tutti gli ambienti, i colori della corporate identity creano un dinamico spazio di lavoro che mette al centro la persona e il suo benessere.

$name