Da tempo si sta cercando di far emergere l’importanza degli aspetti prettamente tecnici nel campo del Real Estate, primo fra questi il valore dell’urbanistica. 

L’urbanistica è, nell'immaginario collettivo, una disciplina legata, da una parte, ai banchi dell’università e ai voli più o meno pindarici di architetti di novecentesca memoria (quale architetto non ricorda la “Ville Radieuse di Le Corbusier”?), dall'altra, alla redazione di Piani regolatori e strumenti urbanistici che definiscono lo sviluppo dello spazio che ci circonda.

Qual è il ruolo dell’urbanistica nel Real Estate? Può davvero dare valore aggiunto a uno sviluppo immobiliare o serve solo a fornire i numeri da inserire in un business plan?

Desiderando avvalorare l’importanza della conoscenza urbanistica nel mondo del Real Estate, abbiamo delineato e introdotto una modalità operativa che possa rendere fruibili e mettere a disposizione di uno sviluppatore tutte le potenzialità che derivano dalla materia urbanistica: il Masterplanning, che si pone a cavallo tra analisi e progetto, ne estrapola e ne sintetizza i contenuti e si concretizza con tre diverse azioni.


1. Immaginare lo spazio

Immaginare lo sviluppo di una porzione di città, di un’area extraurbana o di un solo immobile, studiandone il contesto e la situazione vincolistica, consente di scoprirne le potenzialità edificatorie, di ipotizzarne il processo autorizzativo e di valorizzazione e, conseguentemente, di anticipare le esigenze del Cliente.

2. Analizzare la normativa

Conoscere l’urbanistica vuol dire conoscere il corpus normativo italiano che regola lo sviluppo dei territori, il ridisegno di aree urbane ed extra-urbane e l’insediamento di differenti destinazioni d’uso. Talvolta operazioni immobiliari di notevole valore vanno a scontarsi e ad incepparsi a causa degli innumerevoli regolamenti, norme, strumenti urbanistici e territoriali, in continuo aggiornamento, che ogni “campanile italiano” applica e, in alcune occasioni, interpreta.

3. Comporre gli scenari

A seguito di indagini relative alla potenzialità delle aree o degli immobili e di conoscenze normative, è possibile tradurre in scenari progettuali i dati raccolti, cosicché i clienti possano avere un quadro non esclusivamente teorico, ma anche grafico e quindi immediato e d’impatto della futura valorizzazione dell’asset e delle opportunità che ne derivano.
Tornando ai banchi dell’università, Franco Purini scriveva che “comporre è come giocare a scacchi. Occorre pensare a lungo prima di fare la mossa di apertura, perché se questa non è esatta […] bisogna ripartire da capo”. La nostra esperienza e la costante analisi del mondo del Real Estate e delle sue inevitabili evoluzioni, in particolare nell'ultimo anno, ci fa pensare che il Masterplanning, con tutta la competenza in materia urbanistica che lo caratterizza, possa essere la prima mossa esatta nello scacchiere del mercato immobiliare. 
L’importanza di una Due Diligence Tecnica: dalla raccolta documentale al closing

L’importanza di una Due Diligence Tecnica: dalla raccolta documentale al closing

Conoscere ogni dettaglio di ciò che si compra e si vende è un fattore essenziale per entrambe le parti coinvolte nel deal.
ESG: creating gREen value

ESG: creating gREen value

Strategie sostenibili per mitigare i rischi e creare valore nel real estate
Spacesizing: quanta superficie per il mio nuovo ufficio?

Spacesizing: quanta superficie per il mio nuovo ufficio?

Se fino a oggi abbiamo determinato la domanda di superficie con la semplice moltiplicazione fra numero di persone e superficie pro-capite, come la calcoleremo in futuro?